19.7.07

...e non andar più via

Ho lasciato i pantaloni in un cortile
ho perso anche una mano in un vicolo,
era un pomeriggio di aprile
gli occhi me li ha portati via una donna grassa a forza di guardarla
le labbra le ho lasciate tutte e due su un'altra bocca
o su una fontana, che a essere prudenti non si tocca
ma mi brucia come un vecchio fulminante
o muori tu o muoio io

da oggi Roma avrà un'altro Dio
io me ne vado via, io me ne vado via...

dove chiudendo gli occhi senti i cani abbaiare
dove se apri le orecchie non le chiudi dalla rabbia e lo spavento
ma ragioni giusto seguendo il volo degli uccelli e il loro ritmo lento
dove puoi trovare un Dio nelle mani di un uomo che lavora
e puoi rinunciare a una gioia per una sottile tenerezza
dove puoi nascere e morire con l'odore della neve
dove paga il giusto chi mangia, chi beve e fa l'amore
dove, per Dio! la giornata è ancora fatta di ventiquattr'ore
e puoi uccidere il tuo passato col Dio che ti ha creato
guardando con durezza il loro viso
con la forza di un pugno chiuso e di un sorriso
e correre insieme agli altri ad incontrare il tuo futuro
che oggi è proprio tuo
e non andar più via

e non andar più via
e non andar...

testo e musica: lucio dalla (1977)

5 commenti:

Anonimo ha detto...

secondo me è una canzone bellissima. mi affascina da quando avevo 8 anni. sono del 73.
un amico che ha fatto ikl '77 me lha spiegata alla luce degli eventi e dell'atmosfera di quesgli anni.Piango e mi commuvoo a ogni ascolto e penso che ce ne siamo andati da tempo..

Anonimo ha detto...

io invece sono proprio del 59 ovvero uno che il 77 se l'è beccato in pieno.Questa canzone la gridavo a squarciagola per le strade di firenze, è un vero inno di quegli anni. Le emozioni che provoca sono uniche. Ogni immagine descritta è un riferimento concreto a mille discussioni e a mille riflessioni

caminante ha detto...

Veramente capisco poco cosa significa questa canzone, ma mi piacerebbe saperlo, alcuno mi sa spiegare cosa dice in fondo, come si deve leggere le sue lettere.

caminante ha detto...

Io caspico poco della canzone, mi piacerebbe sapere cosa significa, cosa vuol dire, mi piace molto ascoltarla e mi fa sentire bene.
Grazie mille

maus ha detto...

è arte.
secondo me non ha un significato assoluto: significa quello che dice a te.