17.11.07

il surf, l'universo e tutto quanto


Garrett Lisi, 39 anni, laureato in fisica (ma non lavora per l'Università), vive alle Hawaii dove fa di tutto per non sembrare un luminare della scienza: dorme nella giungla, passa ore sul surf, costruisce ponti. Va a svernare in Nevada dove si dedica allo snowboard. Un ragazzo di quarant'anni come tanti se non fosse per il particolare che si diletta a scoprire i segreti dell'Universo. [...]

così la racconta kataweb e (a parte la retorica giornalistica per cui sarebbe opportuna una tara piuttosto grande) quello che mi ha colpito è il parallelismo con kary mullis, papà della pcr e il più fricchettone dei premi nobel.
verrebbe da pensare che il surf stimoli la produzione scientifica di alto livello (oppi sarà contento).

la foto in alto dovrebbe essere la rappresentazione grafica dell'universo, a me sembra una di quelle cose che si facevano intrecciando fili fra chiodi infilati in una tavoletta, roba degli anni '60... roba da figli dei fiori, appunto.

2 commenti:

Palmiro Pangloss ha detto...

Pare anche un mandala, significhera' qualcosa?

rosalux ha detto...

Direi che è, un mandala.
Mi succede una cosa strana con le tue immagini, mi si inchiodano e non riesco più a tornare al blog. Non credo sia un problema mio perchè mi succede solo qui. Besos.