10.12.08

rischio e speranza matematica

dal punto di vista tecnico, il rischio viene definito come la probabilità che un certo evento accada moltiplicata per la gravità del danno che questo evento procura.

rischio = probabilità * gravità

ha una connotazione un po' lugubre, non c'è che dire, ma in realtà è uno strumento neutro, vale per un terremoto e per un giocatore di azzardo.

per esempio, se si scommette 1 € sul nero nella roulette francese si perde 1 € con una probabilità di 19/37 e si vince, sempre 1 €, con una probabilità di 18/37.

r1= 19/37*(-1) (= -0.514)
r2= 18/37*1 (= 0.486)
r1+2= -1/37 (= -0.027)

quindi, il giocatore -a ogni puntata- "paga" un rischio complessivo di circa il 2.7% a favore del banco: di questo campano i proprietari dei casinò.

chi si occupa di teoria dei giochi chiama speranza matematica la somma dei compensi possibili del giocatore (sia positivi sia negativi) moltiplicati per le loro probabilità di accadimento.

cioè la stessa cosa.

però ha un colore più ottimista, forse l'ha inventata un proprietario di casinò.

2 commenti:

farlocca farlocchissima ha detto...

t'ha fatto male la renna o la cioccolata di modica? :-)

mj ha detto...

amore e rischio:
strategie di sviluppo,
o il lato oscuro della medaglia.
a suivre